oggi Diretta Live Casabresi da Backdoor

Postato il

Ecco il momento dell’incontro! Sono a Torino, nel negozio di vinili del maestro Maurizio Blatto che ha riaperto lunedì dopo 67 giorni di chiusura. Ci vediamo da qui in diretta tra poco, alle 14 per una puntata straordinaria di #Casabresi. Sarà in collegamento con noi anche lo scrittore Paolo Giordano: parleremo di vinili, musica e di questa riapertura.
Fateci compagnia per 30 minuti, ci vediamo alle 14!

https://www.facebook.com/MarioCalabresiOfficial/

 

L'immagine può contenere: una o più persone e spazio al chiuso



Backdoor Antivirus 56

Postato il

Backdoor Antivirus 56

28 agosto 1995: la più grande etichetta di tutti i tempi compra uno spazio pubblicitario sulle due riviste musicali inglesi, il New Musical Express e il Melody Maker e lo intitola “Un giorno per distruggere le cose”. Contemporaneamente dà un party a bordo della Thekla, una nave sulla quale si tengono spettacoli, ancorata lungo le acque del porto di Bristol, e poi chiude per sempre.

È la Sarah Records.

adayfordestroyingthings2

Quello che ho fatto qui per quasi due mesi, ogni giorno, è stata la cosa più simile a un social che abbia mai sperimentato. Me ne accorgo soltanto ora. Anche se unidirezionale e poco esposto ai commenti, ci assomiglia. Soprattutto perché, inconsapevolmente, mi ha portato ora a parteggiare e a criticare. Esistono almeno tre Antivirus velenosi e catacombali che ho cassato poco prima di pubblicare. Sono diventato molto pessimista, ben più di quando ho iniziato. Il mondo là fuori mi spaventa, tanto vale ammetterlo. Mi accorgo sempre più di volerlo rifiutare, com’è tipico di uno che ha un pessimo rapporto con i compromessi. So bene cosa mi piace e se non posso averlo come sempre, preferisco ignorarlo del tutto.

Domani la vita riprende, contenti? Tutto risolto?

Ci divideremo su qualsiasi cosa. Gli isolazionisti medievali ad oltranza comodi nella loro tomba contro i cinquantenni che invocano su facebook diritti costituzionali perché in astinenza da aperitivo e mostra di sé nelle vie del centro. I tanto si muore di fame contro gli e allora preferisci crepare di virus. I vecchi che girano e se ne sbattono contro quelli che se ne sbattono dei vecchi. Mucchio selvaggio, tutti against tutti. E io non voglio sorprendermi qui a parteggiare per qualcuno agitando una claque, perché so che accadrà.

Posso dire però chi mi è piaciuto di più: gli adolescenti. Li avete sentiti lamentarsi molto? Eppure perdere due mesi (per ora) a quell’età è ben peggio che a 47 anni, per dire. Sono stato separate relazioni (e di nuovo, a quell’età…) magari appena iniziate e quindi spesso nella fase migliore. Hanno perso la scuola, che all’inizio è una gran fortuna, ma poi diventa un vuoto di amicizie e di riti di passaggio (esami di terza media, maturità). Stanno nelle loro camere e sbucano fuori per i pasti, è vero, ma voi alla loro età vi sareste comportati diversamente? Io no, probabilmente avrei tenuto i denti stretti seduto sul letto, continuando ad ascoltare Diaframma e Television. Ma alcuni hanno anche preparato torte e si sono sottoposti, loro malgrado, a turni di Monopoli o Scala 40, a rassegne nostalgiche giocate tra Ghostbusters e Totò. Hanno persino sorriso e gli è toccato vedere i loro genitori stare ben di più su social e telefono di quanto accadesse loro quando venivano presi a male parole esattamente per lo stesso motivo. Un sorriso per loro, meritavano di più. Soprattutto da questo Paese, dalla mia regione, dove gli errori sono stati enormi e scandalosi, tutti nascosti dietro alla professionalità, al sacrificio e alla gloriosa individualità del nostro personale medico. Al quale va un grazie vero e sincero, chiunque ne conosca uno, sa bene che cosa sta passando.

E quindi?

Quindi l’Antivirus finisce qui. Domani sarete tutti fuori, vi ha accompagnato senza interruzioni fino alla Ripartenza, iniziando con poco righe e una canzone suggerita e pian piano trasformandosi forse in qualcos’altro. Magari rileggerlo chissà quando servirà a ricordarci cosa siamo stati in questi giorni. Grazie ai tanti che mi hanno scritto, molti ogni giorno e con affetto e costanza. Paradossalmente, ho bisogno di stare un po’solo.

Ma sapete dove trovarmi

Rumore https://rumoremag.com/

Casabresi https://www.youtube.com/playlist?list=PLoXpLFHP0TJr9qLk_lCp7Np3nXnK2D62y),

ogni tanto anche qui, come in passato.

Backdoor riaprirà il 18 maggio, ma nel frattempo continuiamo a spedire e consigliare dischi di conforto, contattateci! Spero che ci incontreremo presto, nelle nostre scintillanti divise da beduini urbani. Le parole su ciò che ci appassiona dovranno attraversare la barriera delle mascherine, ma arriveranno. Un click e il piatto tornerà a girare, i vinili sono lì che ci aspettano.

Oggi è un buon giorno per distruggere le cose.

Buona fortuna a tutti.

Maurizio Blatto

https://www.youtube.com/watch?v=8AHCfZTRGiI

goodbye

 


Backdoor Antivirus 55

Postato il

Backdoor Antivirus 55

Bene, direi che dopodomani c’è il Liberi Tutti By Popular Demand, quindi è ora di fare qualche consuntivo.

Cosa ci è piaciuto di più delle cose che ci hanno sorretto? Intendo dischi, libri, visioni.

Giusto pensarci e pagare tributo. In fondo sono tra le parti migliori della nostra vita.

Ecco la mia classifica.

Letture

978880620543gra

I suoi scritti, raccolti su La Stampa, a proposito degli argomenti più disparati. Infanzia, film, sul credere o non credere in Dio, sulle pulizie di casa. A proposito della vecchiaia, meraviglioso. Mi sono staccato a fatica da queste pagine, dalla loro intensità inarrivabile mascherata dietro apparente svagatezza.

szalay

Racconti (arte sopraffina e trascurata, in Italia) che dipingono una visione unica.

Con momenti di “abbandono” costante.

georges-simenon-maigret-e-il-cliente-del-sabato

Sono un “simenoniano” tardivo. Ma vagheggio quotidianamente di ritirarmi da tutto e fare soltanto più due cose,

ascoltare Miles Davis e leggere Simenon.

Visioni

tales-from-the-loop

terrorfleabag

Tre Serie. Una migliore dell’altra.

Forse con un unico comune denominatore: le cose non vanno bene.

No.

Ascolti

beb

“A Short Illness From Which He Never Recovered”

l’atto di addio di una grandissima etichetta. Post Ambient, ma anche sprazzi acustici.

Blackest Ever Black

saxophones-eternity

The Saxophones “Eternity Bay”

Tutto è dolce, lontano, e misurato

chet

Chet Baker “Chet”

La purezza, un soffio prima della dannazione

https://www.youtube.com/watch?v=m4PMY-J9oQU

 

Backdoor riaprirà, si spera presto (il 18 maggio, pare), e i vinili torneranno a girare

ma se volete, siamo attivi per le spedizioni!

Keep On Rockin’ In A Free (from virus) World

Support your local store. 


Backdoor Antivirus 54

Postato il

Backdoor Antivirus 54

Alla fine lo guardavano tutti il Concertone del 1 Maggio.
Io no. Mi era stato giustamente proibito. Troppo snob, mi lamentavo sempre.
Passavo distrattamente davanti alla tv, controllavo se c’era la bandiera sarda con i 4 mori a sventolare tra le prime file, chiedevo “Sono Enzo Avitabile e i Bottari quelli sul palco?” e poi tornavo in cuffia ad ascoltare gli Slint.
Non ce la posso fare.
Sanremo mi ha sempre ripugnato, il Concertone lo ignoravo.
Poco male, it’s a free world.
Ma quest’anno ho pensato fosse giusto concedersi qualcosa.
Così ecco il mio Concertone del 1 Maggio.
Dura un po’, lo so, ma ne vale la pena. Fidatevi e cliccate, in sequenza, non ho messo i nomi apposta, effetto sorpresa.
Vedere tutti saltare e ballare, sudati e appiccicati uno all’altro, è una cosa che mi porta alle lacrime.
Chissà quanto bisognerà aspettare, chissà se lo faremo ancora.
Comunque, buon divertimento, pogate e urlate ovunque voi siate mentre sfilano le immagini.
Dedicato a chi il lavoro l’ha perso, a chi sta cercando di ricostruirselo e chi non ha mai avuto, in questi giorni, il lusso di poterlo interrompere.
Non ho la minima idea di che cosa ci aspetti, ma nel frattempo:
1-
https://www.youtube.com/watch?v=6Q75BUg1epU

2-
3-
4-
5-
6-
7-
8-
9-
10-
11-
12-
13-
14-
15-
16-
17-
18-
concertone