Lee Ranaldo

Postato il

martedì 12 febbraio alle ore 21.30 inaugura la stagione musicale del Circolo della musica – ex Maison Musique (via Rosta 23, Rivoli). Ospite d’eccezione una leggenda della musica internazionale e fondatore dei Sonic Youth, Lee Ranaldo

Prima del concerto (21,30), incontriamo l’artista per riscoprire memorie e aneddoti della sua carriera, in dialogo con il giornalista musicale e scrittore Maurizio Blatto.

ingresso € 10
inizio ore 21.30 | apertura porte ore 20.30
biglietti in vendita al Circolo dei lettori (via Bogino 9, Torino)
navetta gratuita su prenotazione 011 4326827 | info@circololettori.it

ranaldo


Playlist Rumore (sabotata graficamente)

Postato il

Uno ci pensa tutto l’anno, toglie, sposta, alla fine giunge a una faticosa conclusione (cinque minuti dopo l’avrebbe già cambiata, certo) e poi arriva la sciatteria grafica del copia-incolla di chi se ne occupa e alè, ti ritrovi al quarto posto un disco che avevi messo nel 2017 (Fitness Forever “Tonight”, fighissimo peraltro) e scompare Josh Rouse.

Il modo ideale per garantirsi un travaso di bile sfogliando la tua copia.

Mi scuso con i miei lettori, è evidente che il grafico mi odia.

Ecco la mia playlist corretta

 

DANIEL BLUMBERG – MINUS – MUTE 

LAISH – TIME ELASTIC – TALITRES

JOSH ROUSE – LOVE IN THE MODERN AGE – YEP ROC

MARK KOZELEK – MARK KOZELEK – CALDO VERDE

MOUNT EERIE – NOW ONLY / (AFTER) – P.W. ELVERUM & SUN, Ltd.

LOW – DOUBLE NEGATIVE – SUB POP

THE SAXOPHONES – SONGS OF THE SAXOPHONES – FULL TIME HOBBY

ASTRONAUTS, ETC. – LIVING IN SYMBOL – COMPANY RECORDS

BODEGA – ENDLESS SCROLL – WHAT’S YOUR RUPTURE?

TRACYANNE & DANNY – TRACYANNE & DANNY – MERGE

 

josh-rouse

(ecco Josh Rouse nel momento in cui si accorge dell’errore grafico che lo ha cancellato dal terzo posto della mia playlist)

 


party!

Postato il

Grande successo per il Natale di cittadinanza di Backdoor.

Tradizionale panettone di farro, brindisi indie rock, torta salata d’eccellenza, estrazione dei regali via collegamento transoceanico con Il Direttore a Houston e debutto de “La Serie dei Grandi Cattivi della Storia” autografati direttamente dal Signor Franco.

Grazie a tutti per aver partecipato

Long May We Run

20181224_130837

20181224_123611

20181224_123533

20181224_123711

 

20181224_131719

 

20181224_132009

20181224_131835

20181224_131914

20181224_132127

20181224_132328

 

20181224_132602

 

20181224_132828

20181224_133510

20181224_133944

20181224_134141

20181224_134227

 

20181224_134306

20181224_134530

20181224_134712

20181224_134743

20181224_134808

20181224_134820

20181224_134945

20181224_135003

20181224_135203

20181224_135214

20181224_135329

20181224_135524

 

20181224_135733

20181224_135758

20181224_131426

20181224_131605

20181224_124453

 

 

 




sabato 12 – Salone Off – Mausoleo Bela Rosin

Postato il

Miei cari

Sabato 12 maggio alle ore 21, nel Mausoleo della Bela Rosin (strada Castello di Mirafiori 1548/7)

“salverò” Pet SoundsThe Queen Is Dead e The Velvet Underground & Nico.

Il tutto all’interno della mostra Mausoleo 33 giri

Rock in residenza sabauda, meglio è impossibile.

Vi aspetto

Maurizio Blatto

doonesbury-andy-may-1990-1

 

 

 

 

 

 

belarusin

 

La zattera e i dischi da salvare: Pet Sounds

12 maggio, 2018 – 21:00

Mausoleo della Bela Rosin, strada Castello di Mirafiori 148/7 – Torino

logo_salonelibro_off

Centinaia di visitatori per la mostra Mausoleo 33 giri e per gli incontri de La Zattera. Mostra prorogata fino al 15 maggio e pertanto, gli oltre 500 vinili in esposizione, saranno lo sfondo di tre incontri speciali, perché all’interno della programmazione del XXXI Salone Internazionale del Libro di Torino.

Il 12 maggio alle 21.00, il viaggio nell’universo musicale con Marizio Blatto

partirà dai Beach Boys e il loro Pet Sounds.

Il secondo album sarà The Queen is Dead, degli miths.

Infine The Velvet Underground & Nico, dei Velvet Underground.

 

BeachBoys_PetSoundssmiths-queen-is-deadvelvet

 



No Future Day – Franti

Postato il

 

Paolone aka, Claudio Paletto e Stefano Giaccone

vi invitano alla serata/evento/happening

NO FUTURE DAY

FrAnti fa 35 anni

GIOVEDI’ 29 MARZO

Ore 19.30

circolo culturale

AMANTES

Ingresso libero con tessera ARCI

Via Principe Amedeo 38/a

TORINO

ingresso libero con tessera ARCI

DJ set/Video/Musica dal vivo/

Ricordando un Futuro

Paolone aka DJ SET 

Knohts DJ SET

Miguel Acosta

Ugo Guizzardi

Fra Diavolo

Airportman

Carlo Giaccone

Luca Della Torca

Giovanna Mais

Stefano Giaccone

Le Voci del Tempo

Lalli

Stefano Risso

Vanni Ex

Max D’Ambrosio

Marco Ciari

Maurizio Blatto

Paolo Spaccamonti

Roberto Tax Farano

Claudio Paletto

Dante Giaccone

Giorgio Mirto

Lamberto Curtoni

Giuliano Tomaj Tremea

Miguel Piccolrovazzi

Hector Valmassoi

franti

 


15-il calendario dell’avvento di Backdoor

Postato il

15-Offlaga Disco Pax “Beissline” (2010)

(attenzione, all’interno di questo post sono presenti inserimenti di un prodotto a fini commerciali…)

https://www.youtube.com/watch?v=Ocz6LWjx7OA

 

offlaga_disco_pax_-_venice_sherwood_festival_2013

ultimo-disco-dei-mohicani-2017

 

Dopo qualche mese di assenza, e a sette anni dalla sua uscita, è di nuovo disponibile il mio primo libro “L’ultimo disco dei Mohicani“, ristampato da Ultra, con una nuova e bellissima, finalmente, copertina realizzata da Alessandro Baronciani (l’ho desiderata fin dall’inizio!).

Rispetto alla precedenti edizioni, c’è una mia prefazione di sei pagine. Il resto è immutato.

E’ l’epopea di Backdoor e del mondo che lo popola, ma un po’ di tutti gli appassionati musicali. Terminali e non.

Vinili e commedia all’italiana. Canzoni e follia. Molti personaggi in cerca di un dottore. Rock’n'roll.

Diciamolo, è la versione Abatantuono di “Alta Fedeltà” di Nick Hornby.

Il suo “successo” ha superato le mie più rosee aspettative, e il merito è stato anche degli Offlaga Disco Pax, che all’epoca decisero di aggiungere in coda ai loro live una versione di Beissline.

Quando li sentii a Torino, allo Spazio 211, con la gente che rideva e Max Collini che mi definì “un eroe del nostro tempo” fu una delle gioie più grosse della mia vita. Sul serio. Sono stati un gruppo immenso e “farne parte” in questo modo mi ha riempito di orgoglio.

Ho avuto il migliore ufficio stampa che potessi desiderare (e per questo non li ringrazierò mai abbastanza).

Da lì in poi è capitato persino di farla a due voci con Max, in libreria e su un palco. Troppa grazia.

In coda trovate anche un’altra versione, scoperta da poco.

Sorbirvele entrambe è forse chiedere troppo, ma è pur sempre l’occasione per rivedere Enrico Fontanelli, e ricordarsi di quanto fosse bravo. Ci manca moltissimo e per questo non servono video. Lo sappiamo.

In ogni caso, se cercate un’idea regalo (il concetto stesso di idea regalo mi ha sempre atterrito) passate a comprarlo da Backdoor e vi faccio volentieri una dedica.

Un Mohicano, è per sempre

https://www.youtube.com/watch?v=eqOgj6AX1co

 

 

 


14-il calendario dell’avvento di Backdoor

Postato il

14-Papa Was A Rolling Stone (Original Soul Train Vemix) (1972-2014)

https://www.youtube.com/watch?v=0g7KawdsVSQ

 

dance-moves-lets-dance

 

 

Ho pensato a lungo quale potesse essere il momento cruciale di questo video, ma alla fine mi sono arreso.

E’ tutto cruciale, tutto.

Le movenze, gli abiti, come atterrano sulle ginocchia, il gioco di caviglie, i tacchi, la naturalezza con cui lanciano la gamba oltre la loro stessa altezza, i gomiti che frullano, la foggia delle braghe, i sorrisi e la serietà dei volti.

Io, sciolto come il fusto di una quercia secolare, li invidio e venero.

Il massimo l’ho dato una volta a un dj set agreste in un campo da calcio dismesso. Ho danzato in quasi simmetria con una ultra settantenne I Watussi, concentrato come alla prova di matematica della maturità. Contavo i passi nella testa, fingevo una scioltezza mai nemmeno sfiorata.

Ma, a parte questa fatica campestre, per il resto sono sempre stato così:

 https://www.youtube.com/watch?v=WNxiBeqFFtA